La Storia

L'Associazione Granaria Meridionale fondata nel 1898 da un gruppo di commercianti ebbe la sua prima sede nella Traversa Municipio. Successivamente si spostò nella Piazza del Municipio, cuore del mercato cerealicolo napoletano, dove rimase sino al 1939.
Gli eventi bellici e la successiva crisi che attanagliò il nostro Paese, colpirono anche il nostro settore e l'Associazione chiuse. Nel gennaio 1947, un gruppo di operatori ricostituì l'Associazione Granaria Meridionale con sede provvisoria in Via Morgantini. Il 27 novembre 1948 a seguito di una regolare Assemblea fu nominato un Comitato esecutivo che diede uno Statuto ed una regolamentazione all'Associazione stessa la quale ebbe la sua sede in Via S. Giacomo 44 in uno dei saloni del Banco di Napoli, iniziando nello stesso tempo la pubblicazione del Listino Prezzi sotto l'egida della Camera di Commercio.

Negli anni 50 si riprende ad esaminare il problema di assicurare anche a Napoli moderni strumenti di stimolo e assistenza a certe attività economiche e ciò, naturalmente, sotto la spinta stessa delle circostanze di fronte ad una ripresa commerciale ampia e poderosa e alla tendenza della sempre maggiore liberalizzazione degli scambi.

Risale a merito dell'insigne uomo che negli anni successivi alla cessazione delle ostilità belliche, presiedeva alle sorti dell'istituto, il cav. del lav. ing. Stefano Brun, di aver impostato tale problema quasi a coronamento di tutta la fervida azione già svolta, per favorire e sollecitare la ricostruzione economica della provincia e la elevazione del Mezzogiorno tutto.

Sua mira specifica era quella di dare al commercio internazionale dei cereali ed affini un assetto conforme alla singolare importanza che, al riguardo, riveste il mercato di Napoli e farne, così, un centro di affari veramente degno del suo nome.
Rendendosi conto, peraltro, che a ciò non si sarebbe mai potuti pervenire in modo adeguato se non si fosse andati incontro agli operatori ubicando la Borsa là dove per obbiettive circostanze topografiche essi sono costretti a convenire, non si volle per tal fatto rinunziare a venire incontro alle esigenze del commercio onde non si esitò a trasferirne la sede nell'edificio che, proprio in quel tempo, l'I.N.A. andava a completare in piazza Municipio.

In Via Mercato dei Grani, Napoli riebbe, così, la sua Borsa Merci che, nell'indicata sede, ha funzionato per anni. Tale denominazione alla strada fu stabilita dal Comune in ossequio alla tradizionale sede del nostro settore. Nel 1971 l'Associazione Granaria Meridionale ebbe la sua Sede definitiva nell'attuale Palazzo della Borsa Merci gestita dalla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura al Corso Meridionale n. 58 dove risiede attualmente.

Galleria fotografica

  • Piazza Municipio, sede tradizionale del mercato dei grani in una vecchia foto.
  • Tutto un paese - nella foto Torre Annunziata - lavorava nell'industria bianca.
  • Un gruppo di operatori nella vecchia - Piazza Municipio.
  • Un gruppo di operatori nella vecchia - Piazza Municipio.
  • Dai porti e dalle stazioni ferroviarie della Campania il grano affluiva ai molini con il 'tiro a tre'.
  • I caratteristici cassoni di legno nei quali veniva trasportata e consegnata la pasta alla rinfusa.
  • La Borsa Merci Napoli oggi.
  • La Borsa Merci Napoli oggi.

Sponsor